XXIIIª edizione

Quest’anno saranno protagonisti champagne e metodo classico italiani che hanno come origine gli stessi vitigni che vi sveleremo a breve.

Cosa succede a tavola, quando si incontrano cibi delle nostre colline, poveri ma veri, e vini nobilitati dal metodo, ma altrettanto veri e prodotti nelle zone più vocate del nostro continente? Quale sarà quello che più si adatta al nostro cibo? Sarà interessante assaggiarli alla cieca e scoprire qual è “il nostro” vino? E provare di capire se sono stati davvero prodotti con gli stessi vitigni? Naturalmente assaggeremo i vini serenamente, senza sconfinare in una degustazione pseudo-professionale. Dovrà essere uno stimolo alla curiosità, al divertimento ed alla piacevolezza del dialogo.